rita parodi pizzorno
rita parodi pizzorno
Biografia
Contatti
acrobazie in punta di penna

Acrobazie in punta di penna:

...

"L'attimo fuggente è rimasto racchiuso in un opale di cristallo tizianesco, quando dalla bocca sfuggono solo parole eterne"

...

"Rimane solo l'incontro... gli attimi di un'eternità vibrante, assaporata nel disincanto degli anni trascorsi."

...

"Sento il respiro affannoso di salsedine, che ci alita intorno per rendere irreale l'attimo fuggente e circuire i nostri esseri, fragili nella natura solenne che ci circonda."

...

"Un istante prezioso che sparge scaglie di eternità nell'ultima morente luminescenza di un tardo ricordo rinato, quando incombe l'ora notturna. Le parole sono ormai sfocate nel tormento del riflusso..."



La critica: Clara Rubbi

"All'indagine psicologica s'intreccia il modo poetico con cui descrive uomini, situazioni, ricordi."

...

"... i rimpianti insieme con i sogni lasciano "laghi di inquietudine" nel cuore: questa espressione, intensamente immaginifica, ci introduce nel procedimento creativo di questi racconti."

...

"L'altro tema significativo è quello del mistero, che domina gran parte dei racconti, perchè in sostanza è la cifra spirituale dell'autrice, che è attratta dagli enigmi del mito e della storia."

...

"Ma anche la natura, che esercita un grande fascino sulla scrittrice, diventa un elemento soggettivo: i paesaggi si colorano dei sentimenti di chi scrive, sino a diventare paesaggi dell'anima, quanto mai vari, ma uniti da fili sottili della malinconia e del rimpianto."

Indietro